Free Web Site - Free Web Space and Site Hosting - Web Hosting - Internet Store and Ecommerce Solution Provider - High Speed Internet
Search the Web

LA STORIA DEL NARGHILE

IL NOSTRO NEGOZIO LA STORIA DEL NARGHILE COME PREPARARE IL NARGHILE? LE NOSTRE NARGHILE LASCIATE UN COMMENTO CONTATTACI&ACQUISTA

Storia Del Narghile

Alcuni la chiamano sheesha (Egiziani), altri nargileh (Libanesi), e arghile dagli Italiani.

Quest’antica pipa ad acqua e usata da secoli per esaltare i momenti di relax, allontanando lo stress quotidiano, rilassandosi, riunendosi con amici e parenti.

Il primo narghile fu fatto in India, ma era piuttosto primitivo perche era ricavato dal guscio del cocco. In breve tempo la sua popolarita  si a diffusa in Iran e da qui nel resto del mondo arabo. Fu proprio in Turchia che l’arghile completa la sua evoluzione, e da alcuni secoli non cambia piu il suo stile.

Sfortunatamente, come la maggior parte degli oggetti del passato, l’arghile ha sofferto l’arrivo delle sigarette e la loro reperibilita . Fumare un arghile e completamente differente dal fumare una sigaretta; e come fare un giro turistico in carrozza o farlo col taxi.
Quando si fuma l’arghile, si ha il tempo di pensare. Profonde pazienza e tolleranza, e fa apprezzare una buona compagnia. I fumatori d’Arghile hanno un approccio alla vita piu bilanciato rispetto agli altri tipi di fumatori. Il suo fumo e  piu freddo e meno nocivo del fumo proveniente da combustione diretta vicino alla bocca del fumatore. Il principio e quello del lavaggio dei fumi, che avviene nell’acqua prima che il fumo arrivi alla bocca, facendolo cosi raffreddare e pulire da alcune delle sue polveri e sostanze nocive; ed e per questo che, dopo aver fumato l’arghile, l’acqua nel vaso assume una colorazione ambrata. Noi consigliamo in ogni modo come in tutte le cose di non abusare nell’utilizzo, e importante ricordare che il fumo nuoce gravemente alla nostra salute ed a quella delle persone che ci circondano art. 46 L.29/12/1990 n.428.

L’arghile consiste in quattro parti, la prima e il fondo, un vaso di vetro che contiene l’acqua. Questo vaso si collega alla seconda cioe il cuore dell’arghile, che e una specie di tubo in ottone o in acciaio lavorato e decorato, questo regolatore prende il fumo dal tabacco e lo emana nel vaso quando s’inala dal “lai” (terza parte), il lai e un tubo flessibile collegato al regolatore, e che termina sulle labbra del fumatore il quale quando tira
sentira  il rumore dell’acqua al passaggio del fumo, l’ultima parte si trova all’apice del regolatore ed e un contenitore di terra cotta o ceramica chiamato “haggar” dove si adagia il tabacco melassato e sopra il carbone naturale in combustione.

Il tabacco per arghile e disponibile in diverse profumazioni. E’ disponibile senza profumazione come lo “Zaghloul”, o in differenti profumazioni come alla mela “Tofahah”, che e il piu diffuso, fragola, menta, albicocca, rosa e tante altre profumazioni. Ma, in Italia, non essendo nazionalizzato non ci resta altro che utilizzare "Arghileo" che e un nostro prodotto a base di melassa che amalgamato ad un tabacco per pipa aromatizzato, lo rende ideale per l'arghile.

 

I principi del buon fumatore d'arghile

1- Non accendete mai la vostra sigaretta col carbone rovente dell’arghile.
2- L’arghile non deve mai stare ad un livello superiore rispetto al vostro.
3- Non passare mai l’arghile direttamente ad un'altra persona. Prima adagiarlo per lasciarlo prendere dalla persona successiva.
4- L’arghile e fatta per essere fumata con tabacco specialmente preparato (chiamato MU’ASSEL) reperibile solo da tabacchini specializzati. Se usate tabacco secco vi potra  causare irritazioni alla gola.

 

 

 

9428